A settembre impariamo la matematica con i videogiochi

A settembre impariamo la matematica con i videogiochi

sold-out_1

Imparare la matematica con i videogiochi?  Certo che si può!

Sono tantissime le app (qui l’elenco a cura di mamamò)  e i “videogiochi” disponibili online per imparare la matematica, anche se la qualità spesso lascia un po’ a desiderare.. spesso si tratta davvero di applicazioni digitali che poco o niente hanno del “gioco”.

La sfida della Turin Jam Today #tjt2016 di quest’anno è per questo motivo ancora più appassionante e… difficile!

Abbiamo pensato di organizzare un incontro di preparazione per fornire agli interessati a partecipare alla game jam del 1 ottobre spunti e idee e indicazioni… ed ecco il programma!

Ingresso libero ma e’ necessaria la registrazione su eventbrite

VIDEOGIOCHI E MATEMATICA

Sabato 24 settembre 2016  – h. 9.30-12.30

 presso I3P (Politecnico di Torino) sala Agorà

 

Agnese Vellarlinkedin

Agnese Vellar – Social Media Consultant and Adjunct professor – TreataBit

Benvenuti all’incubatore Treatabit


elelinkedin

Eleonora Pantò  – Learning, inclusion and Social Innovation – CSP

TURIN JAM TODAY 2016 – Math Edition  –


giampaololinkedin

GianPaolo Mancini  –  Founder & CEO at Trampoline – Coding Circus

Perché imparare a programmare – Il coding e il making sono gli strumenti più efficaci e divertenti per sviluppare il Pensiero Computazionale, la risorsa più importante che i giovani abbiano a disposizione per partecipare attivamente al mondo del lavoro e alla società moderna, sempre più basati su sapere e tecnologia.


team_marco1linkedin

Marco Farina  – COO Tiny Bull

Dagli scacchi alle menti digitali: l’intelligenza artificiale nei videogiochi – Come ha evidenziato recentemente il World Economic Forum, l’intelligenza artificiale sarà uno dei campi che trascineranno e definiranno l’innovazione e la tecnologia del prossimo futuro, assieme a robotica, biotecnologie e nanotecnologie, big data, ecc, e di conseguenza il mondo del lavoro. I videogiochi hanno trainato lo sviluppo dell’intelligenza artificiale sin dalla nascita di questa branca dell’informatica e rappresentano il modo migliore per capire come matematica e giochi possano intersecarsi.”


13661925_10209110061261454_8347805948954636460_ofacebook

Saverio Tassoni – Divulgatore  scientifico (Notte dei Ricercatori di Torino, Festival della Scienza di Genova)

Siamo tutti matematici – A cosa mi serve studiare matematica nel 2016? – La matematica è spesso percepita come una disciplina totalmente astratta: anche se si riesce in qualche modo ad intuirne la grandezza o l’importanza, essa sembra comunque rimanere inguaribilmente lontana dalla semplice realtà quotidiana. Straordinariamente, invece, la matematica è quanto mai presente e concreta nel mondo che ci circonda, si nasconde insospettabilmente dietro tanti aspetti della vita comune, dalla natura alla musica, dall’arte alla letteratura, su un campo di calcio o in cucina, quando viaggiamo in macchina o quando acquistiamo online. La matematica si insinua nei nostri modi di dire, nei nostri portafogli, persino nei nostri armadi! Ecco che, allora, saperla riconoscere e saperla applicare divengono abilità tutt’altro che puramente speculative. Saper fare matematica non vuol dire saper calcolare (non solo), vuol dire prima di tutto saper ragionare correttamente. Non occorre voler fare il “Matematico” per  studiarla, siamo già tutti matematici, forse ancora non lo sappiamo.


Marco-Mazzaglia_CUT_1540x500-e1457272510439-276x184linkedin

Marco Mazzaglia – Business Development at Mixedbag Srl

I numeri, motore nascosto dei videogiochi – Oggi i videogiochi coinvolgono con grafica realistica, audio avvolgente e opportunità sempre nuove di interazione ma alla base c’è sempre il mondo dei numeri che guida e permette all’utente di entrare nei propri mondi virtuali.


12.30 Chiusura

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Leave a Reply