Dall’uomo vitruviano alla consolle, passando per gli scacchi

Dall’uomo vitruviano alla consolle, passando per gli scacchi

Sabato 24 settembre 2016 sono stati più di 200 i partecipanti all’incontro dal titolo “Coding, Videogiochi e Matematica”, promosso dal progetto JamToday e organizzato da CSP, Treatabit, T-Union  e Coding Circus.

Agnese Vellar  di Treatabit ha introdotto la mattina spiegando agli studenti delle scuole secondarie il ruolo dell’incubatore del Politecnico, mentre Eleonora Pantò di CSP ha presentato il progetto e le due edizioni precedenti della Turin Jam Today oltre a spiegare  si svolgerà la game jam di sabato 1 ottobre. Scarica la presentazione: aspettandojamtoday2016

Giampaolo Mancini di Coding Circus ha parlato dell’importanza del pensiero computazionale e di come esso sia traversale e applicato a qualsiasi ambito professionale, oltre  a sostenere la necessità di andare oltre i semplici programmi di coding, come Scracth. Scarica la presentazione: perche-imparare%0b-a-programmare

 

Marco Farina di Tiny Bulls  e T-union,  partendo dalla storia del gioco degli scacchi e la sua teoria ha illustrato l’evoluzione dei computer e degli studi sull’intelligenza artificiale. Scarica la presentazione: ia_jamtoday

Saverio Tassoni ha guidato i ragazzi a scoprire la matematica nella vita quotidiana a partire da quello che abbiamo in tasca e che indossiamo, e con un esempio legato ad un evento calcistico ha spiegato ai ragazzi quanto sia importante conoscere e  ragionare per riconoscere la – qualche volta – scarsa qualità dell’informazione. Scarica la presentazione: siamo-tutti-matematici-politecnico

Marco Mazzaglia  presidente di T-union, infine ha raccontato la sua esperienza di sviluppatore di giochi, spiegando come la matematica permetta di implementare leggi fisiche nei videogiochi e ne permetta l’ottimizzazione. Scarica la presentazione: la_matematica_nei_videogiochi

 

2016-09-24-10-23-47 2016-09-24-10-28-24 2016-09-24-10-34-36 2016-09-24-10-34-48

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Leave a Reply